Euro 4

Quel che non rientra nelle altre sezioni specifiche

Re: Euro 4

Messaggioda max66 » mercoledì 1 giugno 2016, 17:44

Riporto uno dei tanti articoli che si possono trovare in internet relativi all' euro4. (tra parentesi il "bombolotto Americano" sarà presente anche sull'euro4 come Multistrada ha già fatto)

Vorrei spendere 2 parole sull'appetibilità dei marchi.
Per quel che ricordo, Mercedes ha già provato ad acquistare Aprilia (e solo di lei si parlava) ma l'accordo non è andato in porto per motivi economici.
Cosa realmente ci fosse sotto non lo so, e tanto meno se desiderasse Guzzi oppure no.
La richiesta di Mercedes ha senso in quanto dopo il fallito tentativo di acquisto della Ducati, si è trovata senza un marchio motocilistico sportivo che le concorrenti possiedono. (Audi/Ducati-BMW/Bmw Motorad)
Quindi desiderando un marchio sportivo non c'è scelta migliore che Aprilia. (con 54 titoli mondiali)

Fallito il tentativo si è rivolta a MV che è tornata alla ribalta perchè Agostini è presente a tutte le gare del Motomondiale facendo ricordare alla gente che MV ha vinto tanto, produce ancora moto e vuol vincere ancora.

Però MV come Guzzi, sono marchi che hanno fatto la storia del motociclismo Italiano ma da diversi anni "vivono sugli allori" mentre aprilia è relativamente giovane e continua a vincere.
Quando le persone di una certa età che si ricordano di Guzzi e MV non ci saranno più, i giovani si dimenticheranno di questi marchi e ricorderanno solo quelli che nella loro gioventù vincevano.
Se chiedi a ragazzi di 20-30anni quale marchio Italiano considera più sportivo, la maggior parte ti dirà Ducati e Aprilia.
Detto questo, ribadisco che al salone di Milano troveremo la gamma Aprilia al completo ed euro4!
Almeno lo spero :redface:
Avatar utente
max66
CNF rider
 
Messaggi: 108
Iscritto il: giovedì 29 maggio 2014, 9:01
Località: Lugo (RA)
Moto attuale: Bmw r 1200 gs - Tuono V4 1100
Moto precedente: Aprilia Mana 850 na-Aprilia rsv 1000r
Provincia: RA

Re: Euro 4

Messaggioda Marlon » giovedì 2 giugno 2016, 16:21

max66 ha scritto:Detto questo, ribadisco che al salone di Milano troveremo la gamma Aprilia al completo ed euro4!

Se succederà vienimi a cercare e portati questa pagina stampata: ti offrirò volentieri da mangiare! :)
.~ Marlon ~.
Avatar utente
Marlon
Amministratore
 
Messaggi: 2122
Iscritto il: giovedì 31 maggio 2012, 14:40
Località: PO

Re: Euro 4

Messaggioda max66 » giovedì 9 giugno 2016, 19:50

C'è qualcuno che si sta ponendo le nostre stesse domande.

http://www.motociclismo.it/articoli/vie ... uro-novita

Sarà vero??
Avatar utente
max66
CNF rider
 
Messaggi: 108
Iscritto il: giovedì 29 maggio 2014, 9:01
Località: Lugo (RA)
Moto attuale: Bmw r 1200 gs - Tuono V4 1100
Moto precedente: Aprilia Mana 850 na-Aprilia rsv 1000r
Provincia: RA

Re: Euro 4

Messaggioda Silvio57 » venerdì 10 giugno 2016, 8:10

Se a Noale vedono sempre meno collaudatori in giro, se dalla fabbrica sentono sempre meno novità (Noale è un paesetto e le cose si sanno in un attimo) e tutti gli elementi validi un pò alla volta scappano alla spicciolata, quello che dichiara Piaggio mi lascia perlomeno perplesso.
Ovviamente non sui trascorsi, che li conosciamo, ma sul futuro.
Avatar utente
Silvio57
CNF runner
 
Messaggi: 524
Iscritto il: lunedì 21 luglio 2014, 9:02
Moto attuale: 1098R-RSV4 F-Tuono F-MTS 1200S-17_MG SP
Moto precedente: svariate
Provincia: VI

Re: Euro 4

Messaggioda Claudiovolo » mercoledì 13 luglio 2016, 12:46

Molto interessante tutto il thread!
In effetti la nuova normativa Euro 4 pone la necessità di una quasi totale riprogettazione del complesso motore/scarico per la maggior parte dei modelli in circolazione. Non solo per Aprilia. Anche per le Harley ad esempio c'è grande attesa e curiosità soprattutto perché portare i grossi bicilindrici raffreddati ad aria ad Euro 4 dovrebbe essere piuttosto complesso.
È ovvio che chi ha le attuali versioni Euro 3 non deve preoccuparsi più di tanto.
Poi, lo sappiamo, al cuore non si comanda. Io non ho mai cambiato la mia moto del cuore che ha 20 anni ed ancora la uso, ma per l'uso quotidiano ne ho una più moderna che mediamente cambio ogni 2 anni.

Ciò che lascia forse più perplessi è il fatto che mentre alcuni costruttori si sono mossi per tempo presentando i nuovi modelli Euro 4 già a fine 2015, ricavando tra l'altro anche miglioramenti in termini prestazionali e sui consumi (ad es Triumph Tiger Explorer), i costruttori italiani sembrano essere in ritardo su parecchi modelli.

Ciò genera incertezza, come si discuteva qui sul forum. Incertezza che si può riflettere sulle vendite perché chi deve comprare una moto adesso probabilmente ci penserà due volte prima di prendere un Euro 3, anche perché non è che vengano offerte a condizioni particolarmente vantaggiose per il momento.

Dato che certe moto (ad es la Caponord) già soffrono di una pesante svalutazione, il rischio è di prendere una moto ora che in pochi mesi potrebbe diventare obsoleta o addirittura uscire di produzione, con una svalutazione ancora più consistente!

Personalmente stavo valutando l'acquisto della CN Rally ma per le considerazioni di cui sopra ho deciso di attendere.
Never ride faster than your guardian angel can fly!
Claudiovolo
CNF rider
 
Messaggi: 63
Iscritto il: mercoledì 17 luglio 2013, 9:48
Moto attuale: Aprilia Caponord 1200 TP - Harley
Moto precedente: MVAgusta
Provincia: RM

Re: Euro 4

Messaggioda max66 » mercoledì 13 luglio 2016, 14:23

Giusta osservazione.
E' la stessa valutazione che sto facendo anch'io ma riferita alla Tuono.
Prenderla ora euro3 o aspettare euro4? Nel mio caso varrebbe la pena aspettare gli sconti di fine anno quando saranno disponibili i modelli nuovi e trovare un esemplare di rimanenza.
Per la CN e altri modelli, conviene aspettare e vedere come sarà l'euro4 o se smetteranno di farla. A quel punto si decide.
LA BMW da la possibilità di acquistare i nuovi modelli già da settembre, mi pare, e oltretutto mi hanno contattato da BMW Italia per provare uno dei modelli per una giornata intera.
Ho ringraziato ma ho rinunciato per il momento perchè non interessato.
Comunque sono cose che fanno piacere.
Avatar utente
max66
CNF rider
 
Messaggi: 108
Iscritto il: giovedì 29 maggio 2014, 9:01
Località: Lugo (RA)
Moto attuale: Bmw r 1200 gs - Tuono V4 1100
Moto precedente: Aprilia Mana 850 na-Aprilia rsv 1000r
Provincia: RA

Re: Euro 4

Messaggioda Silvio57 » mercoledì 13 luglio 2016, 18:07

A fine anno ci saranno sconti sulle euro 3 più che sulle euro 4, che sono appena uscite.
Avatar utente
Silvio57
CNF runner
 
Messaggi: 524
Iscritto il: lunedì 21 luglio 2014, 9:02
Moto attuale: 1098R-RSV4 F-Tuono F-MTS 1200S-17_MG SP
Moto precedente: svariate
Provincia: VI

Re: Euro 4

Messaggioda Marlon » giovedì 14 luglio 2016, 10:46

Claudiovolo ha scritto:Dato che certe moto (ad es la Caponord) già soffrono di una pesante svalutazione

Scusa, ma su cosa basi questa affermazione?
Non l'ho fatto di recente ma 3 o 4 anni fa, proprio perché continuavo a sentir ripetere il mantra "le Aprilia si svalutano molto di più delle altre", mi misi a fare confronti su vari modelli con la più agguerrita concorrenza (Italiana ma pure Tedesca o Giapponese) prendendo come riferimento modelli tutt'ora in commercio e le tabelle dei prezzi di vendita dell'usato che si trovano in fondo a parecchie riviste.

Il risultato è stato che, tutto sommato, le Aprilia risultavano assolutamente nella media.
A volte perdeveno, rispetto alla concorrente, un 6-8%, a volte la differenza era marginale.

L'affermazione "A si svaluta più di B" (è del tutto casuale che si possa interpretare come A=Aprilia - B=BMW) è troppo generica di per sé.
Senza una vera e propria contestualizzazione non ha proprio senso.
E contestualizzazione significa dare un nome al modello che si prende a riferimento.

Per restare nel nostro seminato, la Caponord TP la potresti comparare con la Ducati Multistrada, la Caponord Rally con la Ducati Multistrada Enduro (o come diamine si chiama) e con la BMW GS.

Il problema è che, in entrambe le comparazioni e ancora più nel caso della GS, si sta parlando della moto in assoluto più "stabile" in termini di quotazioni sull'usato.

Se prendi come riferimento (io l'ho fatto, provaci anche tu) altri modelli BMW, vedrai che le percentuali perse nel primo anno e nei successivi sono decisamente più elevate.

Quel che voglio dire è che ci si convince mentalmente che un brand regga sul mercato meglio di un altro basando questa convinzione sull'uno o due modelli di punta e universalmente conosciuti, ma nel listino c'è molto altro.
E certi modelli non hanno davvero performance così favolose!

Aprilia regge il mercato tanto quanto le altre, fidati, e continuare a dire "si svaluta" non serve ad altro che ad alimentare una errata, quanto comune, convinzione.

Fai un esercizio semplice.
Prendi il prezzo di listino di un modello e definisci la perdita percentuale nei successivi 3 o 4 anni.
Vedrai che tutta 'sta differenza non c'è.

Aggiungo che, come tutti sappiamo, quei parametri sono del tutto arbitrari.
Si basano su moto con una percorrenza/usura/dotazione standard, cosa che quasi mai si verifica nella realtà.

Quando compri una moto di 3 anni, il fatto che abbia 10.000 o 30.000Km fa la differenza.
Il fatto che si veda che è stata usata coi guanti, tenuta in garage etc. etc. etc. lo stesso.

Se la vendi... Ci rimetti sempre e comunque.
Soprattutto se la rendi ad un dealer, che per forza di cose dovrà ricaricare il suo guadagno senza uscire dai prezzi di mercato per poterla a sua volta dare via in tempi brevi.
In quel caso, anche l'hai trattata da regina e se ci hai messo un sacco di accessori, non conta nulla (anzi: in genere ti chiedono di riportarla allo stato originale).

Vedi,
molti sbagliano perché guardano al prezzo di acquisto di un usato prescindendo da quel che il venditore ha pagato per prenderla nuova.

E' logico che un GS di un anno possa costare, chessò, 12000 Euro.
Mentre una Caponord potrà costartene - esempio - 9000.

Ma se consideri che il primo partiva da 19.000 e la seconda da 14.000 vedi che tutto 'sto abisso non c'è.
Percentualmente la svalutazione è praticamente la stessa.

Ho messo cifre campate per l'aria, giusto per spiegare il ragionamento.
Quindi NON prenderle come numeri attendibili, visto che me li sono inventati al volo ;)
.~ Marlon ~.
Avatar utente
Marlon
Amministratore
 
Messaggi: 2122
Iscritto il: giovedì 31 maggio 2012, 14:40
Località: PO

Re: Euro 4

Messaggioda Claudiovolo » giovedì 14 luglio 2016, 17:13

L'affermazione la baso sul fatto (e non su strane teorie statistiche) che la mia Caponord TP acquistata a maggio 2013 dopo 6 mesi aveva un valore eurotax di circa 9.500€. Considerando che la moto all'epoca costava circa 15.600€ di listino a me sembra un crollo di valore davvero notevole. La mia moto era tra l'altro super accessoriata, con bauletto originale, cavalletto centrale, manopole riscaldate, parabrezza maggiorato, antifurto localizzatore satellitare ed altre cosucce... Bene, con l'idea di venderla dopo 6 mesi e 10.000 km mi sono visto offrire (da un privato e non da un concessionario o commerciante) 9.500€ con la pretesa che quella era la sua valutazione!!!
Cose da pazzi?
No, purtroppo si tratta di moto che a dispetto del valore tecnologico e della qualità complessiva, non riescono ad incontrare un grande successo di vendite. Rimanendo un prodotto quasi di nicchia automaticamente c'è pochissima richiesta anche nel panorama usato e ciò ne fa crollare il valore commerciale.
È per questo che, al di là delle considerazioni che si potrebbero fare sulle capacità di fare marketing di Aprilia, che dico che in questo momento prendere un Euro 3 potrebbe essere un ulteriore svantaggio.

Vado in moto dal 1978, sono un amante dell'Aprilia (marchio del quale nel tempo ho avuto diverse moto) e, a dispetto di quanto sostengo in queste riflessioni, non ho mai acquistato una moto pensando al suo probabile valore residuo ma sempre e soltanto con il cuore!

Fai bene a difendere sempre e comunque Aprilia a spada tratta, anche se francamente a volte rimango sorpreso!

P. S. I dati di cui sopra non sono tratti da riviste o da statistiche ma dalla vita reale. Francamente una perdita di valore, al netto degli optional che non ho neanche considerato, di oltre il 40% in 6 mesi, pur volendo togliere l'IVA, mi sembra francamente eccessiva! Soprattutto proprio perché parliamo di una moto eccezionale che non merita di essere snobbata dal mercato!
Never ride faster than your guardian angel can fly!
Claudiovolo
CNF rider
 
Messaggi: 63
Iscritto il: mercoledì 17 luglio 2013, 9:48
Moto attuale: Aprilia Caponord 1200 TP - Harley
Moto precedente: MVAgusta
Provincia: RM

Re: Euro 4

Messaggioda Marlon » lunedì 18 luglio 2016, 10:55

Claudiovolo ha scritto:L'affermazione la baso sul fatto (e non su strane teorie statistiche) che la mia Caponord TP acquistata a maggio 2013 dopo 6 mesi aveva un valore eurotax di circa 9.500€. Considerando che la moto all'epoca costava circa 15.600€ di listino a me sembra un crollo di valore davvero notevole.

OK,
non lo metto in dubbio.
Ma se prendi a paragone altre moto che numeri ti escono?

Perché, stai attento: non ho mai detto che la svalutazione non esista o sia esigua.
Ho semplicemente affermato che, quando mi sono messo a fare i conti, la differenza tra le Aprilia e le moto di altre marche non l'ho trovata poi così devastante.

Le considerazioni riguardo a cosa prendere come pietra di paragone le ho fatte nel post precedente e non le ripeto.
Mi sembra comunque chiaro che il confronto vada fatto con moto paragonabili (nel senso "di nicchia pure loro").
Se le fai col GS... Beh! Puoi risparmiarti il tempo e la calcolatrice.
Anche se, magari, scopri cose interessanti.

Claudiovolo ha scritto:Fai bene a difendere sempre e comunque Aprilia a spada tratta, anche se francamente a volte rimango sorpreso!

C'è contraddizione in quel che scrivi: dici che faccio bene ma resti sorpreso. :)

A prescindere dal fatto che, da uno che si sbatte da anni per tenere in piedi due Forum e altrettante community (più aFriends e le varie pagine Facebook) il minimo che potresti aspettarti è che difenda il brand, resta vero che io espongo le mie idee e poi ciascuno pensa quel che gli pare.
Non impongo il mio modo di vedere.
Mai.
Ti do il mio parere, e in questo caso ti invito a fare due conti.
Le conclusioni le trai tu e chi legge.

Claudiovolo ha scritto:una perdita di valore, al netto degli optional che non ho neanche considerato, di oltre il 40% in 6 mesi, pur volendo togliere l'IVA, mi sembra francamente eccessiva!

Considerando che l'IVA è al 22%, e che il deprezzamento più consistente è proprio quello dei primi mesi, io non resto più di tanto sorpreso.

Aggiungo che Aprilia, differentemente rispetto a BMW e Ducati, qualche sconterello in fase di acquisto lo concede.
Questo significa che mentre le altre due le compri a prezzo di listino, qualche punto percentuale su Aprilia te lo puoi aspettare.
Punto che va poi detratto dal restante 18% di svalutazione.

Comunque, ti ripeto: prendi la calcolatrice e fai 4 o 5 comparazioni.

Tieni infine presente che l'unico prezzo o valore "autentico" ce l'hai quando la domanda incontra l'offerta, ovvero quando compri (o vendi) DAVVERO una moto.
La valutazione che trovi su EuroTax o sulle riviste, come pure il prezzo sparato a voce dal compratore, è una stima di massima e nulla più.

La voglia di vendere (o di comprare) sposta il prezzo di tanto.
Fai conto che le Dorsoduro 1200, che non sono più a listino da qualche mese, hanno visto crescere le quotazioni non di poco.
La gente che le cerca è più di quella che le vende, perciò anche moto di nicchia possono prendersi una bella rivincita ;)
Tra l'altro 500 Euro su 10.000 corrispondono al 5%, quindi percentualmente sono rilevantissimi.
.~ Marlon ~.
Avatar utente
Marlon
Amministratore
 
Messaggi: 2122
Iscritto il: giovedì 31 maggio 2012, 14:40
Località: PO

Re: Euro 4

Messaggioda spalla » mercoledì 27 luglio 2016, 14:44

Marlon, perdona la franchezza che mi permetto.
Io credo che il forumista apprezzi la tua disponibilità e pure il tuo attaccamento al marchio.
A volte ti lasci trascinare da difese che ti senti di fare ma che effettivamente sono molto difficili da comprendere perché se problema c'è.....non si può sempre sorvolare e sminuire.
Io, come altri, capisco la tua posizione perché la passione e l'attaccamento sono sempre degni di rispetto.
nel caso specifico, credo che la valutazione di una svalutazione non possa escludere anche il costo d'acquisto.
è vero che le Aprilia perdono sul mercato dell'usato più di altre case, è altrettanto vero che l'acquisto sia anche meno oneroso e questo porti ad un sostanziale pareggio nel conto acquisto/vendita.
non esiste una meta ma solo tappe
spalla
CNF rider
 
Messaggi: 115
Iscritto il: mercoledì 1 luglio 2015, 13:44
Località: cinisello balsamo
Moto attuale: caponord 1200 tp
Moto precedente: caponord 1000 - pegaso3 - atlantic500
Provincia: mi

Re: Euro 4

Messaggioda Marlon » mercoledì 27 luglio 2016, 16:04

Ma invece di polemizzare sempre e comunque sul fatto che sono di parte, perché nessuno prende un giornale, una calcolatrice, e fa quel che ho suggerito?

Solo perché non ho riviste sottomano, altrimenti il conteggio che risolve ogni discussione lo farei io.
Magari scoprendo di aver torto, ma almeno si ha un punto fermo!

Non è polemica, la mia.
E' semplice senso critico e voglia di arrivare al nocciolo della questione con delle cifre in mano.

Le gerneralizzazioni non servono a nessuno.
Dire che chi è nero di pelle ha la musica nel sangue, che chi è mediterraneo è passionale e i nordici sono freddi e distaccati sono semplificazioni del tutto arbitrarie.
E sbagliate.
Etichette che, una volta attaccate, è difficile levarsi di dosso.

Prendiamo qualche moto di esempio e facciamo due conti.
Poi, su quelli, potremo anche argomentare.

Vogliamo farlo?
.~ Marlon ~.
Avatar utente
Marlon
Amministratore
 
Messaggi: 2122
Iscritto il: giovedì 31 maggio 2012, 14:40
Località: PO

PrecedenteProssimo

Torna a Discussioni generiche sulla Caponord

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti