Difetti di nascita

Soluzioni tecniche, modifiche, tagliandi...

Difetti di nascita

Messaggioda Cloudio » mercoledì 28 ottobre 2020, 7:28

ok, lo so, ho comprato un'italiana (mai avrei comprato altro), pertanto mi sono fatto consapevolmente carico di una serie di piccoli e meno piccoli difetti cui provvedere.
La moto è del 2016 ma è praticamente nuova, comprata un mese orsono con meno di 4500 km, le ho quindi montato subito la corona z44 ed il risuonatore con relativo aggiornamento della mappatura.
La moto è cambiata enormemente in meglio e per fortuna si è ridotto anche, pur non scomparendo del tutto, il problema dell'avviamento a caldo.
Rimangono da risolvere due problemi:
Il forte rumore della distribuzione a motore freddo e quella specie di "grugnito" che sento più o meno in zona pignone aprendo il gas deciso o in partenza.
Per la distribuzione sto aspettando che il concessionario mi dica qualcosa, tipo se sto correndo rischi ad andare in giro così e se Aprilia potrebbe essere disponibile ad intervenire pur a garanzia scaduta, visto il problema endemico ed i pochissimi km percorsi.
Riguardo al "grugnito" credo sia la vibrazione di qualcosa che va in risonanza in quelle brevi occasioni, ma è abbastanza inquietante.
Cloudio
CNF newbie
 
Messaggi: 15
Iscritto il: mercoledì 7 ottobre 2020, 12:32
Moto attuale: Caponord 1200 TP
Moto precedente: Shiver 750 2011
Provincia: VB

Re: Difetti di nascita

Messaggioda Marlon » giovedì 29 ottobre 2020, 11:21

Ciao.
Il risuonatore è effettivamente un'aggiunta che migliora molto il piacere di guida.
Per quel che riguarda la distribuzione è difficile dare un parere.

Dando per scontato il fatto che possa esserci una causa oggettiva, la sensibilità a un rumore è davvero questione soggettiva.
Sulla Dorsoduro750, dalla quale il motore della CN deriva (passando dalla DD1200...), c'era stato chi si lamentava di una certa rumorosità a freddo nella zona destra del motore, identificata poi come la pompa.
Ma MAI ha dato problemi, se si escludono gli episodi singoli che, per ogni cosa, posson capitare.

Di segnalazioni di particolari rumori a livello di distribuzione non mi pare di ricordarne, ma potrei avere la memoria fallata :redface:

Quel che posso dirti è che, tra Dorsoduro e Caponord, molta gente ha superato i 100.000Km senza avere alcun genere di problema.
E che il più delle volte il primo controllo della distribuzione (mi pare sia da fare ogni 40.000Km) ha dimostrato che non c'era niente fuori dalle tolleranze.
Tu sei a un decimo della percorrenza, e direi che non hai da stare col culo stretto (anche perché, in sella, ti stanchi presto! :8 )

Sul grugnito non so dirti.
Può essere una vibrazione o altro.
Ricordo che la prima volta che salii sulla Dorsoduro 1200 notai un rumore di aspirazione cui non ero abituato sulla mia DD750.
Sulla Caponord non mi ricordo di aver avuto quell'impressione, ma è anche passato parecchio tempo.

Non so dire.
Ripeto che ciascuno ha una propria sensibilità a cose come il rumore o il calore, basate sui suoi sensi e su cosa ha guidato prima.
C'è chi si lamenta del caldo perché era abituato a guidare uno sputer e chi lo trova sopportabile anche in agosto perché la moto precedente era una vera stufa.

Per concludere non parlerei di "difetti di nascita" prima di aver fatto fare al meccanico una diagnosi, e prima ancora di aver avuto modo di comparare la mia moto con altre dello stesso modello.
Ci vuol poco a convincersi che qualcosa non va, e poi scoprire a un raduno che altre 30 moto uguali ne "soffrono".

Non sto dicendo che vale il detto "mal comune, mezzo gaudio", ma solo che "difetto" e "caratteristica" non sono sinonimi ;)
.~ Marlon ~.
Avatar utente
Marlon
Amministratore
 
Messaggi: 2130
Iscritto il: giovedì 31 maggio 2012, 14:40
Località: PO

Re: Difetti di nascita

Messaggioda Cloudio » giovedì 29 ottobre 2020, 12:25

Mai pensato di darti alla politica, Marlon? :D
Cloudio
CNF newbie
 
Messaggi: 15
Iscritto il: mercoledì 7 ottobre 2020, 12:32
Moto attuale: Caponord 1200 TP
Moto precedente: Shiver 750 2011
Provincia: VB

Re: Difetti di nascita

Messaggioda Marlon » giovedì 29 ottobre 2020, 16:57

No.
E' più pratico farsi maledire dagli hater sulla Rete :ihih:

Poi chi mi vorrebbe nelle proprie fila? :| :???:

Al limite potrei fondare una Religione. O_O :matto:

Ad alcuni piace seguire i pazzi scatenati! :lool: :lool: :lool:
.~ Marlon ~.
Avatar utente
Marlon
Amministratore
 
Messaggi: 2130
Iscritto il: giovedì 31 maggio 2012, 14:40
Località: PO

Re: Difetti di nascita

Messaggioda Cloudio » giovedì 29 ottobre 2020, 19:44

Il rumore che sento comunque non è una questione di sensibilità personale, per quanto io per mestiere sia molto attento ai rumori meccanici fuori norma.
La mia capona emette un battito, più che un ticchettio, molto simile al rumore di catena delle distribuzioni di certi monocilindrici anni '90 arrivati a fine registro. A motore bello caldo quasi scompare, per fortuna, ma fino a quel momento è davvero fastidioso. Considera che faccio una strada quasi tutta contro montagna, quindi ho sempre nelle orecchie il rumore riflesso sulla parete di roccia......
Il "grugnito" è proprio una vibrazione ed è diminuito parecchio mettendo un pezzetto di plastica dura sulla battuta della stampella in posizione alzata.
Potessi risolvere così anche sulla distribuzione....... :winksmile:
Cloudio
CNF newbie
 
Messaggi: 15
Iscritto il: mercoledì 7 ottobre 2020, 12:32
Moto attuale: Caponord 1200 TP
Moto precedente: Shiver 750 2011
Provincia: VB

Re: Difetti di nascita

Messaggioda Cloudio » giovedì 29 ottobre 2020, 21:41

Il rumore di aspirazione è effettivamente importante. Mi ha riportato alla memoria il rumore delle vecchie Ducati 851 e 888 alle quali si toglieva quasi del tutto il coperchio della cassa filtro così che in apertura il potente "glogloglo" dell'aspirazione faceva vibrare la cassa toracica, più impressionante ancora del boato delle Termignoni aperte :winksmile:
Il calore promette di essere anche lui ben marcato, ma in questo periodo dell'anno non è certo un problema. Sulla Shiver, oltre a montare le arrow al posto del padellone, ho dovuto fare delle paratie per evitare di fare caldarroste coi miei maroni. Mi capita a volte di dover restare fermo in coda o andare a passo d'uomo per diversi km (in CH se superi la coda ferma ti crocifiggono sul posto) e con la Shiver in estate era una vera tortura del fuoco. Ma d'altro canto siamo seduti su un motore acceso.........
Cloudio
CNF newbie
 
Messaggi: 15
Iscritto il: mercoledì 7 ottobre 2020, 12:32
Moto attuale: Caponord 1200 TP
Moto precedente: Shiver 750 2011
Provincia: VB

Re: Difetti di nascita

Messaggioda Marlon » sabato 31 ottobre 2020, 15:11

Cloudio ha scritto:in CH se superi la coda ferma ti crocifiggono sul posto

Eh!
Sono giusto un "pelettino" rigidi, sul rispetto delle regole... :8

Hai fatto bene a descrivere in modo più circostanziato quel che rilevi :sayok:

Vediamo se chi ha la Capona dirà la sua.
.~ Marlon ~.
Avatar utente
Marlon
Amministratore
 
Messaggi: 2130
Iscritto il: giovedì 31 maggio 2012, 14:40
Località: PO

Re: Difetti di nascita

Messaggioda spalla » venerdì 27 novembre 2020, 16:13

Ciao, riguardo al rumore della distribuzione spero x te non sia fra quei poveracci - come me - che avevano pezzo difettoso (comando di rimando della distribuzione). A me hanno sostituito in garanzia a 13.000 km.
Si sente un rumore come di orologio che ticchetta ma forte ed aumenta con il passare dei km.
La Caponord "si sente" quando apri il gas, è l'aspirazione; ma almeno x me è un piacere sentire quel grugnito come lo chiami tu o ruggito come preferisco io.
Il caldo si sente ! lo senti in estate, diciamo sopra i 25° da fermo mentre in marcia....tutto a posto. Te lo dico del fermo/in marcia perchè amici con Multistrada 1200 anche andando e non solo d'estate cuocevano.
non esiste una meta ma solo tappe
spalla
CNF rider
 
Messaggi: 116
Iscritto il: mercoledì 1 luglio 2015, 13:44
Località: cinisello balsamo
Moto attuale: caponord 1200 tp
Moto precedente: caponord 1000 - pegaso3 - atlantic500
Provincia: mi


Torna a Manutenzione e officina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron