faro anteriore

Quel che non rientra nelle altre sezioni specifiche

Re: faro anteriore

Messaggioda Silvio57 » giovedì 13 febbraio 2020, 12:14

Voci di corridoio, diciamo così, mi hanno confessato che la Caponord è stata realizzata per esaurire i motori 1200 dato che con la Dorsoduro sarebbero andati avanti troppo tempo. Vista la fine ingloriosa che le hanno fatto fare penso che sia la verità.
Avatar utente
Silvio57
CNF runner
 
Messaggi: 524
Iscritto il: lunedì 21 luglio 2014, 9:02
Moto attuale: 1098R-RSV4 F-Tuono F-MTS 1200S-17_MG SP
Moto precedente: svariate
Provincia: VI

Re: faro anteriore

Messaggioda Marlon » domenica 16 febbraio 2020, 18:47

Bah!
Sai quante "voci di corridoio" si sentono tutti i giorni su qualsiasi argomento in qualsiasi settore?
Di persone che parlano ce ne sono un'infinità e, per via del fatto che si dice tutto e il contrario di tutto, può anche darsi che a giochi fatti qualcuna di queste voci finisca col corrispondere a quel che davvero è successo.
Ma tra essere verosimile ed essere vera, ci corre come il mangiare e lo stare a guardare :8

Io e pochi altri abbiamo avuto il privilegio di fare un salto a Noale per vedere in anteprima la "maquette" della moto, quando ancora era in fase di sviluppo, e di essere intervistati per un buon 3 ore dalle varie persone che stavano seguendo il progetto.
Poi son stato in Sardegna quando la prima CN è stata presentata alla Stampa.
Ho cenato, la sera prima del giro, con un paio dei collaudatori, persone del marketing e dell'ufficio stampa.

Sarò anche un ingenuo credulone, ma la sensazione è che tutto volessero tranne che "intortarmi", o convincermi che Cristo fosse morto dal freddo.
Si è parlato di tante cose, oltre che della Caponord, e talvolta ho ricevuto risposte che non potrei per niente definire preconfezionate. Ho letto tanta sincerità, in quel che ci si diceva.

Tutto ciò premesso, e ti prego di considerare tutto questo post come il mio solo punto di vista (di certo non un'opposizione alle tue idee né un tentativo di farti cambiare parere ;) ), penso che in ogni azienda ci sia la logica tendenza all'ottimizzazione.
Mi riferisco in questo caso al fatto di riutilizzare, adattandole, componenti già presenti.
E' innegabile il legame di parentela che c'è tra la Dorsoduro 1200 e la Caponord.
Basta osservare non solo la cubatura del motore ma pure ampie parti della ciclistica.
Però, come peraltro ci fu raccontato, sono moto davvero MOLTO diverse.
Per destinazione d'uso e indole.

Svariate parti del motore son state riprogettate e, in tutta franchezza, mi sembra un po' forzata la tesi secondo la quale avevano i magazzini pieni di motori e, per non buttarli via, si sono inventati una moto.
In primis perché la "tiratura" che ha avuto la Dorsoduro 1200 non è mai stata esagerata e, coi problemi occupazionali che ci son stati (e ci sono) la linea produttiva non ha funzionato ininterrottamente.
Per quale motivo produrre molti motori in più di quelli che sarebbero serviti (più un'adeguata scorta per riavviare la produzione quando fosse servito)?

Io la cosa la leggo, come ho scritto, nell'ottica della ottimizzazione.
Se mi serve un motore di una certa cilindrata e potenza per montarlo su di una moto nuova, prima di partire dal foglio bianco provo a capire se quel che ho in casa può essere adattato.
Quel 1200 poteva fare alla bisogna, sono intervenuti per modificarlo (corpi farfalllati, mappatura, scarico etc. e chiusa lì.

Che poi il passaggio alle nuove normative lo avrebbe messo fuori uso, perché l'adeguamento sarebbe costato troppo, è un altro discorso.

Sono il primo ad essere dispiaciuto del fatto che la CN è uscita di scena così prematuramente.
Sono anche io convinto che si potevano fare altri sforzi e che degli errori di valutazione (in vari modi e settori) siano stati commessi.
Però, sinceramente, ad arrivare a pensare che abbiano messo in piedi una moto in due versioni solo per "finire i motori" di un altro modello...
Mah!
A me riesce davvero difficile crederlo :)

Poi vai a sapere.
Probabilmente, per avere un quadro attendibile dei perché e dei percome, bisognerebbe aver vissuto la cosa dall'interno, ad un livello sufficientemente alto da aver visto coi propri occhi come è girato il fumo e aver capito i perché.
E a quel livello, credimi, è difficile che le persone si lascino scappare chiacchiere sull'argomento mentre prendono il caffè durante una pausa.

A Noale ci son stato parecchie volte e ti posso dire che sulle moto in uscita o sui dettagli di certe faccende non si sbottonano nemmeno con la moglie :lol:
E non è questione di tenere il segreto di stato per paura di rappresaglie legali, ma di semplice serietà professionale.

In generale, per concludere, lascia che i ragli dei somari salgano alla luna senza prestarci troppa attenzione.
Primo o poi qualcuno sembrerà il nitrito di un cavallo da corsa, ma sempre da un asino sarà uscito ;)
.~ Marlon ~.
Avatar utente
Marlon
Amministratore
 
Messaggi: 2122
Iscritto il: giovedì 31 maggio 2012, 14:40
Località: PO

Re: faro anteriore

Messaggioda Silvio57 » lunedì 17 febbraio 2020, 9:34

Ciao Marlon, ovviamente non è che Aprilia aveva i motori in magazzino ma gli accordi di produzione intergruppo (dato che il motore era di Piaggio e non di Aprilia) prevedevano la realizzazione di un certo numero di motori. Che poi non sia stato solo questo il motivo per cui la CapoNord è stata "abbandonata" dopo tre anni è certo.
Avatar utente
Silvio57
CNF runner
 
Messaggi: 524
Iscritto il: lunedì 21 luglio 2014, 9:02
Moto attuale: 1098R-RSV4 F-Tuono F-MTS 1200S-17_MG SP
Moto precedente: svariate
Provincia: VI

Re: faro anteriore

Messaggioda spalla » lunedì 17 febbraio 2020, 14:12

Che sia stata fatta x disfarsi di un surplus di motori non lo credo proprio.
Che potessero "girare" pari-pari il motore DD sulla CN forse sarebbe stato meglio, così da avere quei cv in più x stare più vicini alla Multistrada che era il target. Questo anche perchè da quel poco che posso vedere di Turisti in senso stretto fra i proprietari della CN non ce ne sono molti, sono sicuramente di più quelli che preferiscono un pò la guida sportivina :) con una moto che però ti permetta di fare viaggi x comodità e protezione.
Con lo stesso motore si sarebbero anche evitati i problemi di carburazione in altitudine all'inizio ed alla valvola di scarico poi con operazioni di ricerca della rimappatura. Tempo che avrebbero potuto dedicare a portare quei motori da E3 a E4 :???:
Sicuramente fare una moto (anzi 2) x tenerle in vita 3 anni non mi pare logico nè una buona pubblicità. Hai speso soldi x farla, diversificarla dal modello di partenza (DD) e poi scontenti i clienti togliendo dal listino :wall:
Peraltro, hai speso anche tempo e denaro x le sospensioni ADD che poi....non hai dove metterle su altre moto :matto: avessi avuta pronta una sostituta.....ma se va bene forse ci sarà la 660 Tuareg fra non meno di 1 anno e la CN è fuori produzione già da oltre 2 anni.
non esiste una meta ma solo tappe
spalla
CNF rider
 
Messaggi: 115
Iscritto il: mercoledì 1 luglio 2015, 13:44
Località: cinisello balsamo
Moto attuale: caponord 1200 tp
Moto precedente: caponord 1000 - pegaso3 - atlantic500
Provincia: mi

Re: faro anteriore

Messaggioda giuliano66 » lunedì 17 febbraio 2020, 21:43

spalla ha scritto:Guarda, avevo anticipato che la garanzia era scaduta e quindi erano in diritto di rifiutare interventi anche se ho chiesto almeno come parziale riconoscimento.
Hanno seguito alla lettera le condizioni di garanzia senza tenere conto di un evidente difetto del pezzo e senza tenere conto del cliente che compra Aprilia dal 1999 (questa è la 4°: Pegaso-Atlantic500-Caponord1000-1200) e x una cifra che di x sè è modesta se vendono a 135€ (su internet c'era anche a meno).
Aspettavo eventuali nuove uscite Aprilia e mi interessava la Guzzi TT850 x sostituire la mia. Ho cambiato idea.


personalmente penso che il tuo concessionario non sia molto intelligente, per parabole di 130,00 euro e forse un ora di lavoro si perde un cliente....................un concessionario ha cambiato le parabole ad un mio conoscente giusto prima dei 4 anni di garanzia, senza che l'utente si lamentasse, e ha fato bella figura tanto che vende molte moto da ricevere il premio per nureri di vendita, per cui il problema non è gruppo piaggio ma il tuo concessionario...........non tutti sono intelligenti :winksmile: :winksmile:
giuliano66
CNF rider
 
Messaggi: 164
Iscritto il: lunedì 13 agosto 2018, 20:31
Moto attuale: Caponord 1200 Rally
Moto precedente: Pegaso 650 GA
Provincia: BL

Re: faro anteriore

Messaggioda giuliano66 » lunedì 17 febbraio 2020, 21:52

falcodellastrada ha scritto:Carissimo, purtroppo ho letto e seguito quanto successo.... ma ho preferito aspettare il responso per non fare la parte dell"uccello del malaugurio"....... quello che è successo a te in merito al mancato riconoscimento del difetto del faro e quindi della sostituzione in garanzia è successo 2 anni fa a me con le impunture del cuscino/schienale del bauletto originale: queste erano rosse ma col tempo erano diventate quasi rosa/bianche.... Ora non ricordo bene come si svolsero i fatti (sono passati 2 anni) però di certo posso dirti che dopo aver contattato l'assitenza tramite concessionario ed aver inviato le foto,prima persero tempo poi dissero che il danno era stato causato da un agente aggressivo nel lavaggio (se fosse stato così avrei dovuto avere anche le altre impunture della sella) quindi sostituzione respinta. A questo punto lo stesso concessionario m'invitò a chiamare direttamente l'assistenza ..... dopo le mie lamentele ed a riferimenti di assitenze di altre marche, l'operatore ebbe il coraggio di dirmi " allora torni a comprare .....!" . A fronte di quella risposta: " Si ricordi che se lei oggi si trova a percepire uno stipendio è grazie , poi non scendete in piazza quando rimante senza lavoro" e chiusi la comunicazione. Alla fine lo schienalino l'ho fatto rricucire da un tappezziere che si è preso la misera cifra di 15€. Come vedi , abbiamo sperimentato la stessa cosa forse io in maniera diversa ma con lo stesso risultato.
Un domani potranno fare la moto più bella più performante più tecnologica ma, me ne ravvederò bene.... perchè per me prima di tutto viene l'assistenza


avranno usato un filo diverso da quello della sella.........curiosità, secondo te il bauletto è aprilia o givi?
giuliano66
CNF rider
 
Messaggi: 164
Iscritto il: lunedì 13 agosto 2018, 20:31
Moto attuale: Caponord 1200 Rally
Moto precedente: Pegaso 650 GA
Provincia: BL

Re: faro anteriore

Messaggioda giuliano66 » lunedì 17 febbraio 2020, 21:57

ho degli amici che hanno il vizio di partire solo se la moto è bella calda, per cui la lasciano in moto un sacco di tempo prima di partire, a volte lo fanno anche se la moto è già calda

mi sembra di aver letto da qualche parte sulle istruzioni per l'uso che la moto non va tenuta accesa da ferma tranne che per qualche secondo.................siete anche voi quelli scaldate la moto prima di partire? come si faceva una volta con i diesel, cose che adesso sono altamente sconsigliato

quando si fa la revisione mettono un grosso ventilatore per evitare danni da surriscaldamento, non al motore ma a tutta la moto, per cui anche plastiche ecc.............
giuliano66
CNF rider
 
Messaggi: 164
Iscritto il: lunedì 13 agosto 2018, 20:31
Moto attuale: Caponord 1200 Rally
Moto precedente: Pegaso 650 GA
Provincia: BL

Re: faro anteriore

Messaggioda giuliano66 » lunedì 17 febbraio 2020, 22:18

Silvio57 ha scritto:Voci di corridoio, diciamo così, mi hanno confessato che la Caponord è stata realizzata per esaurire i motori 1200 dato che con la Dorsoduro sarebbero andati avanti troppo tempo. Vista la fine ingloriosa che le hanno fatto fare penso che sia la verità.


secondo me l'insuccesso del Cn è che è stata fata da Aprilia, vi chiedo, cosa centra una sport-turer o un adv con il marchi Aprilia? niente. Aprilia è sinonimo di sportività, agonismo, smanettoni per cui potevano anche far a meno di farla. E come se la Ktm facesse una ciopper o la Guzzi o Harley facessero una supersportiva. Capisco che a volte si ragiona solo con il cuore o passione ma per fare numeri bisogna utilizzare anche la razionalità..............poi si sa che per pararsi il sedere si confessano tante cose :winksmile: :winksmile:
giuliano66
CNF rider
 
Messaggi: 164
Iscritto il: lunedì 13 agosto 2018, 20:31
Moto attuale: Caponord 1200 Rally
Moto precedente: Pegaso 650 GA
Provincia: BL

Re: faro anteriore

Messaggioda falcodellastrada » lunedì 17 febbraio 2020, 23:24

giuliano66 ha scritto:avranno usato un filo diverso da quello della sella.........curiosità, secondo te il bauletto è aprilia o givi?


Il bauletto, come le valige laterali, venivano fatte fare da una ditta esterna di cui non ricordo il nome (prima lo sapevo) sono poi marchiate Aprilia. Non sono assolutamente Givi
falcodellastrada
CNF runner
 
Messaggi: 264
Iscritto il: martedì 18 marzo 2014, 15:28
Moto attuale: Caponord_1200
Moto precedente: Honda_CBR600F
Provincia: BA

Re: faro anteriore

Messaggioda giuliano66 » martedì 18 febbraio 2020, 9:22

sicuramente hanno usato un filo non idoneo a esterni, mi raccomando Piaggio, se fate fare lavori alla stessa ditta fate notare questo particolare :nono: :nono: :nono: , la differenza di costo sarà irrisoria ma non si fanno brutte figure. Dalle nostre parti si dice : POCA SPESA TANTA RESA.. :ihih: :ihih: :ihih: :ihih: :ihih: :ihih:
giuliano66
CNF rider
 
Messaggi: 164
Iscritto il: lunedì 13 agosto 2018, 20:31
Moto attuale: Caponord 1200 Rally
Moto precedente: Pegaso 650 GA
Provincia: BL

Re: faro anteriore

Messaggioda Marlon » martedì 18 febbraio 2020, 10:23

giuliano66 ha scritto:secondo me l'insuccesso del Cn è che è stata fata da Aprilia

In parte concordo.
Nel senso che se il nome sul serbatoio fosse stato diverso, diversi sarebbero stati i numeri di vendita e magari pure le critiche.
Ricorderò sempre la comparativa di Motociclismo nella quale a diverse moto si bloccarono i comandi e le serrature per via della salsedine (mi pare l'avessero fatta in Grecia) mentre alla CN non successe assolutamente nulla, nonostante l'ormai storico filmato nel quale le hanno fatto fare un giro in mare, con l'acqua fino alla sella.
Alla fine la pagella non la metteva che sotto metà classifica, dietro a moto ben più blasonate (e magari alla seconda o terza edizione, quindi collaudate, rivedute e corrette) che però avevano evidenziato problemi a volte imbarazzanti.

giuliano66 ha scritto:vi chiedo, cosa centra una sport-turer o un adv con il marchi Aprilia? niente. Aprilia è sinonimo di sportività, agonismo, smanettoni per cui potevano anche far a meno di farla.

Be', una Caponord c'era già stata.
E proprio per l'indole sportiva che si voleva comunicare hanno dato priorità alla versione TP rispetto alla Rally.
A mio modo di vedere sbagliando, visto che la seconda era più logica come sostituta della prima CN e, comunque, ha indotto più persone ad acquistarla.

giuliano66 ha scritto:E come se la Ktm facesse una ciopper o la Guzzi o Harley facessero una supersportiva.

Sul paragone con gli altri brand non so cosa dirti.
KTM è nata e s'è fatta un nome nel campo dell'OffRoad, ma da anni propone con successo modelli stradali anche abbastanza spinti.
E Harley ha, a listino, modelli tutto sommato sportivi (pur nel segno della loro filosofia).

In definitiva ci poteva stare tranquillamente.
Anche perché il catalogo è sempre stato mooooolto (troppo!) ristretto in merito al numero di modelli.

La Tuareg non la vedo come una sostituta vera e propria perché si pone in una fascia di mercato più bassa e meno vocata al turismo di quanto lo fosse la CN.
All'origine c'era la Pegaso per la strada e la Tuareg per l'off.
Spero sarà così anche nel prossimo futuro, benché di preciso non si sappia una seppia.

Sugli altri argomenti non posso che dirmi concorde.
L'ho scritto e lo ripeto: a volte si perde di credibilità per cifre che sono una frazione infinitesimale di quelle spese per crearsela (la credibilità).
Sono aspetti che andrebbero curati e ampiamente pubblicizzati.

Vero è che, come si è sempre detto, fa più rumore un albero che cade di 1000 che crescono.
Quindi ci si focalizza su queste esperienza, senza dubbio negative, senza però ricordare (anche perché non le si conoscono...) quelle positive.
Ribadisco: sono aspetti che andrebbero curati molto di più
.~ Marlon ~.
Avatar utente
Marlon
Amministratore
 
Messaggi: 2122
Iscritto il: giovedì 31 maggio 2012, 14:40
Località: PO

Re: faro anteriore

Messaggioda giuliano66 » martedì 18 febbraio 2020, 13:48

l'ultimo pezzo che hai scritto è il nocciolo della situazione :sayok: :sayok:

tendenzialmente i forum vengono utilizzati solo per le lamentele, solo occasionalmente per i pregi o le sensazioni positive :'( :'( .............così è per tutti i forum, secondo me rispecchia il momento della società che sa solo veder il mezzo bicchiere vuoto :tamtam: :tamtam: :tamtam: e crede di ottenere lamentandosi e non trovando invece una soluzione :devils: :devils:
giuliano66
CNF rider
 
Messaggi: 164
Iscritto il: lunedì 13 agosto 2018, 20:31
Moto attuale: Caponord 1200 Rally
Moto precedente: Pegaso 650 GA
Provincia: BL

PrecedenteProssimo

Torna a Discussioni generiche sulla Caponord

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti

cron